Impronta, una finestra aperta sul Medio Oriente

mosole impronta
Villa Mosole, una residenza con serramenti di prestigio
Gennaio 12, 2017
infissi di qualità
Impronta riceve il Cribis Prime Company
Gennaio 25, 2017
impronta serramenti

Nel mare della crisi del legno ha trovato un porto sicuro la ditta Impronta di Breda di Piave.

Società che è riuscita a chiudere il 2016 con un aumento di fatturato del quindici per cento grazie ai nuovi investimenti in prodotti, tecnologia, strategie commerciali.

serramenti di prestigio

Il mercato dice che chi può spendere, oggi, abita soprattutto in Medio Oriente, ed è proprio qui che Impronta (una cinquantina di dipendenti, e volume d’affari da 5,5 milioni di euro) ha vinto la sua scommessa.

Sotto forma di buoni ordinativi, e progetti futuri da sviluppare nell’ambito degli infissi in legno.

Non che l’Europa – e l’Italia in particolare – siano state messe da parte, anzi.
L’anno appena concluso ha portato con sé qualche segnale di ripresa, e Impronta investirà in un nuovo showroom a Treviso.serramento treviso

«Ci siamo prefissati degli obiettivi che puntano sempre più verso l’alto, e considerando la nostra struttura, il lavoro di squadra e la formazione continua, abbiamo le giuste armi per migliorare ancora i risultati attuali», ha dichiarato Tiziano Ruffoni, portavoce dell’azienda nata nel 2000 dalla fusione di quattro realtà che operavano nel settore.

Per non risentire troppo della flessione del mercato del legno, l’azienda ha iniziato a proporre sempre più progetti “su misura”, chieste soprattutto dal mercato estero: «Ci viene chiesta sempre maggiore attenzione a innovazione,comfort e design, soluzioni personalizzate e moderne», spiega ancora Impronta, «servizio a 360 gradi capace di garantire assistenza al cliente durante tutto il rapporto di acquisto, preventivazione e posa in opera di tutti i prodotti»

Fonte: La Tribuna di Treviso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − 8 =